Baiba Skride

Baiba Skride

Violino

La violinista lettone Baiba Skride è apprezzata in tutto il mondo per il suo approccio naturale, sensibile e gioioso al fare musica e per le sue fresche interpretazioni. È regolarmente invitata da orchestre quali Berliner Philharmoniker, Boston Symphony Orchestra, Concertgebouw Orkest, Sinfonieorchester des Bayerischen Rundfunks, Orchestre de Paris, London Philharmonic, Gewandhausorchester Lipsia e NHK Symphony. Ha collaborato con direttori quali Olari Elts, Christoph Eschenbach, Ed Gardner, Susanna Mälkki, Andris Nelsons, Andres Orozco-Estrada, Santtu Matias Rouvali, Vasily Petrenko, Andris Poga, Yan-Nick Nézet-Séguin, Dima Slobodeniouk, Tugan Sokhiev, John Storgårds e Xian Zhang.

Nell’estate 2017 ha debuttato con l’Orchestra Mariinsky a San Pietroburgo e ha partecipato a Festival quali lo Schlesvig-Holstein e Grafenegg (in tournée con la European Union Youth Orchestra).

La musica contemporanea è diventata centrale per la produzione musicale di Baiba Skride. Il suo rapporto speciale con Sofia Gubaidulina e l’ammirazione per la sua musica hanno raggiunto un nuovo culmine nel febbraio 2017 alla prima mondiale del Triplo Concerto della Gubaidulina per violino, violoncello e bayan con la Boston Symphony. La Skride sarà protagonista di altre prime esecuzioni nazionali di questo concerto con la Netherlands Radio Philharmonic, la NDR Radiophilharmonie di Hannover e l’Orchestre Philharmonique de Radio France a Parigi.

Baiba Skride è una musicista da camera ricercata a livello internazionale. Solo la scorsa stagione ha formato il quartetto Skride (con Lauma Skride, Harriet Krijgh e Lise Berthaud) che già per il 2017/18 è stato invitato, tra gli altri, all’Utrecht Chamber Music Festival, Schubertiade Schwarzenberg e Concertgebouw di Amsterdam. Nella stessa stagione si esibirà anche in quintetto con Alban Gerhard, Brett Dean, Gergana Gergova, Amihai Grosz in concerti al Muziekgebouw Amsterdam, Lussemburgo Philharmonie e Tonhalle Zurigo.

Baiba Skride è nata in una famiglia di musicisti a Riga, dove ha iniziato i suoi studi, trasferendosi poi nel 1995 alla Hochschule für Musik und Theater di Rostock. Nel 2001 ha vinto il 1° premio al concorso internazionale Queen Elisabeth.

Suona lo Stradivari di Yfrah Neaman gentilmente prestatole dalla famiglia Neaman attraverso la Beares International Violin Society.