Daniele Rustioni

Daniele Rustioni

Direttore

Direttore ospite dell’ORT – Orchestra della Toscana dal 2011, dal 2014 ne è diventato il Direttore Principale. Talento precoce, poco più che trentenne, Daniele Rustioni è già una consolidata realtà nel panorama internazionale; il «Times» ha detto di lui: “Chiaramente un altro talento in ascesa destinato a grandi cose”.

È Direttore Musicale del Teatro Petruzzelli di Bari, nominato con l’intento di rilanciare questa storica istituzione musicale italiana.

Nel settembre 2010 ha debuttato al Teatro alla Scala, dove è tornato nell’autunno 2012 per La bohème e la scorsa estate per Un ballo in maschera per la regia di Damiano Micheletto, mentre nel marzo 2011 ha diretto Aida alla Royal Opera House, Covent Garden di Londra. Nell’ottobre 2008, con Cavalleria rusticana di Mascagni, nello storico allestimento di Liliana Cavani al Teatro Mikhailovskij di San Pietroburgo, è stato acclamato dalla critica come una rivelazione e nominato direttore ospite principale della seconda scena lirica pietroburghese.

Ha studiato presso il Conservatorio G. Verdi di Milano, diplomandosi in organo, pianoforte e direzione d’orchestra (con Gilberto Serembe). Si è perfezionato all’Accademia Musicale Chigiana di Siena con Gianluigi Gelmetti e alla Royal Academy of Music di Londra. Ha inoltre partecipato a masterclass con Gianandrea Noseda, ed è stato assistente di Antonio Pappano alla Royal Opera House, Covent Garden nell’ambito del progetto “Jette Parker Young Artists Programme”.

Nell’aprile 2013 è stato proclamato “Best newcomer of the year” (miglior esordiente dell’anno) dagli International Opera Award di Londra (gli Oscar della Lirica).