Eiji Oue

Eiji Oue

Direttore

Famoso per le sue “interpretazioni straordinarie” (La Nacion), la capacità di ispirare orchestre, e per la sua caratteristica del “buon umore […] e grande energia” (BackTrack), Eiji Oue è ospite delle più importanti orchestre internazionali, tra cui New York Philharmonic, Philadelphia Orchestra, Frankfurt Radio Symphony Orchestra e Munich Philharmonic.

Attualmente è direttore emerito della Osaka Philharmonic Orchestra (dopo aver ricoperto la carica di direttore musicale dal 2003 al 2011) e della NDR Radio Philharmonic Orchestra di Hannover, dopo un periodo di undici anni come direttore ospite principale. È stato inoltre direttore musicale della Minnesota Orchestra e dell’Orquesta Simfònica de Barcelona I Nacional de Catalunya (Barcelona Symphony Orchestra). Mentre nel ruolo di direttore musicale del Grand Teton Music Festival di Wyoming (1997-2003), è stato la forza trainante dietro la scoperta di uno degli eventi più amati del Festival, il suo concerto annuale Fourth of July Community Concert.

Nella Stagione appena conclusa, è stato invitato a salire sul podio della Malaysian Symphony Orchestra, Wroclaw Philharmonic, Belgrade Philharmonic, Orquesta Sinfonia di Tenerife, Janacek Philharmonic Ostrava e Orquesta de Valencia.

Nelle ultime stagioni è stato protagonista in un vasto tour mondiale in occasione dei festeggiamenti per il centenario della Tokyo Philharmonic Orchestra, in tournée in Giappone e Sud America con la NDR Philharmonic e nel debutto all’Orquesta Sinfonia Brasileira, Teatro Colon a Buenos Aires, e la Shanghai e Guangzhou Symphony Orchestra. Ha inoltre diretto l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai di Torino, il MDR Sinfonieorchester di Lipsia, l’Orquesta Sinfonica de Castiglia y Leon e la Junge Deutsche Philharmonic. Recentemente ha diretto il Die Fledermaus (Il pipistrello) di Johan Strauss alla Nikikai Opera di Tokyo.

Tra le sue incisioni in repertorio vi sono musiche di Bernstein, Stravinskij, Mahler, Strauss, Copland e Rachmaninov con l’Orchestra del Minnesota, mentre con il NDR Hannover ha registrato brani di Antheil, Martinů, Šnitke e Lieder di Strauss con il soprano Michaela Kaune, e per la Deutsche Grammophon ha inciso i concerti di violino di Paganini e Spohr.

Appassionato all’educazione e formazione musicale della prossima generazione di musicisti, dal 2000 è professore di direzione d’orchestra alla Hochschule für Musik und Theater di Hannover.

Nato in Giappone, ha preso lezioni di piano fin dall’età di quattro anni. A 15 è entrato nella Taho School of Music come “Performance major” iniziando gli studi di direzione d’orchestra con Hideo Saito, già insegnante di Seiji Ozawa. Nel 1978 fu invitato proprio da Ozawa a trascorrere l’estate studiando al Tanglewood Music Centre di Boston, dove incontrò Leonard Bernstein, che divenne suo mentore e collega, dividendo con lui il podio durante tre tournée internazionali alla Scala, alla Wiener Staatsoper, all’Opéra de Paris-Bastille, a Mosca, San Pietroburgo, Berlino, Roma, nonché suo assistente nel 1991 nella creazione del Pacific Music Festival di Sapporo, in Giappone, diventando così direttore stabile dell’orchestra del festival.

Tra i suoi numerosi premi e riconoscimenti si ricordano nel 1980 il Koussevitzky Prize a Tanglewood, nel 1981 il primo premio e l’Hans Haring Gold Medall al Mozarteum di Salisburgo. Nel novembre 2005 ha ricevuto il Premio Praetorius Music from Land, Bassa Sassonia, e nel 2009 il premio dell’Ordine di Merito.