Michele Campanella

Michele Campanella

pianoforte

Considerato internazionalmente uno dei maggiori virtuosi e interpreti lisztiani, Michele Campanella ha affrontato in oltre 50 anni di attività molte tra le principali pagine della letteratura pianistica.

La Società “Franz Liszt” di Budapest gli ha conferito il Gran Prix du Disque nel 1976, 1977 e nel 1998. Nel 1986 il Ministero della Cultura ungherese gli ha conferito la medaglia ai “meriti lisztiani”. Formatosi alla scuola pianistica napoletana di Vincenzo Vitale, Michele Campanella è un artista di temperamento assai versatile. Questa sua caratteristica lo ha portato ad avvicinare autori quali Clementi, Weber, Poulenc, Busoni, Rossini, Brahms, Ravel e Liszt.

Ha suonato con le principali orchestre europee e statunitensi, collaborando con direttori quali Claudio Abbado, Aldo Ceccato, Gianluigi Gelmetti, Zubin Mehta, Riccardo Muti, Georges Prêtre.

Negli anni recenti si è molto sviluppata l’attività di Michele Campanella in veste di direttore e solista con le più prestigiose orchestre italiane. All’attività di musicista, Campanella affianca quella di scrittore (“Il mio Liszt. Considerazioni di un interprete”, Bompiani). Nell’aprile 2018 a Michele Campanella è stata conferita dall’Università Federico II la laurea Honoris Causa in musicologia. Michele Campanella è Artista ufficiale Yamaha.