Midori

Midori 

Violino

Midori è un’artista visionaria, un’infaticabile attivista e appassionata educatrice la cui carriera ha superato i confini tradizionali. Violinista di spicco da oltre 30 anni, è anche un’ambasciatrice culturale nota a livello mondiale. Midori si è esibita con le più importanti orchestre internazionali e ha collaborato con celebri direttori da Leonard Bernstein, Mstislav Rostropovich e Claudio Abbado, a Yo-Yo Ma, Mariss Jansons, Christoph Eschenbach, Paavo Järvi, Menahem Pressler, Susanna Mälkki, Zubin Mehta, Antonello Manacorda e Leonard Slatkin. Lavora con piacere anche con la nuova generazione di direttori fra i quali Joshua Weilerstein, Constantinos Carydis, Omer Meir Wellber e Andrés Orozco-Estrada.

Gli impegni recenti e futuri evidenziano la sua versatilità con esecuzioni di repertorio diverso in Europa, Asia, Nord e Sud America con orchestre quali la Deutsches Symphonie-Orchester Berlin, Staatskapelle Dresden, Boston Symphony Orchestra, Philadelphia Orchestra, Pittsburgh Symphony, Sydney Symphony, Orchestre Philharmonique de Radio France e Orchestre Symphonique de Montréal, nonché in ambito cameristico con i pianisti Jean-Yves Thibaudet e Jonathan Biss e il violoncellista Antoine Lederlin, fra i molti altri.

Sostenitrice della musica e dei compositori del suo tempo, Midori ha ispirato Peter Eötvös a comporre il concerto per violino DoReMi, che ha poi registrato con l’Orchestre Philharmonique de Radio France diretta dal compositore. Altre commissioni e prime mondiali hanno incluso opere di Einojuhani Rautavaara, Brett Dean e Johannes Staud. Un prossimo progetto dedicato alla Nuova Musica presenterà i lavori di alcune compositrici viventi e la commissione a Detlev Glanert di un nuovo concerto per l’anniversario Beethoven del 2020.

La discografia di Midori include Sonate di Bloch, Janáček e Shostakovich eseguite con il pianista Özgür Aydin e una registrazione del Concerto per violino di Hindemith con Christoph Eschenbach alla guida della NDR Symphony Orchestra.

Il doppio CD della sua acclamata interpretazione delle Sonate e Partite per violino solo di J.S. Bach è stato pubblicato nel 2015. Precedenti registrazioni per l’etichetta Sony Classical presentano, fra le altre, opere di Mozart, Dvořák, Bartók, Poulenc e Sibelius.

Per più di 25 anni, Midori ha guidato due organizzazioni no-profit: “Midori & Friends”, che provvede all’educazione musicale di alta qualità dei giovani di New York City, e “MUSIC SHARING”, con sede in Giappone, che porta la musica classica occidentale e tradizionale giapponese nelle scuole, istituzioni e ospedali attraverso eventi innovativi, attività e presentazioni in Giappone e in altre nazioni asiatiche. Altri progetti educativi e di impegno sociale sono “Partners in Performance”, fondato nel 2003, che promuove la musica classica al di fuori dei principali centri urbani degli Stati Uniti, e l’“Orchestra Residencies Program”, iniziato nel 2004, che incoraggia i giovani musicisti negli Stati Uniti e oltre a sviluppare un impegno duraturo e multiforme con le arti dello spettacolo. Per il suo attivismo internazionale, nel 2007 il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-moon ha nominato Midori Messaggera di Pace, e nel 2012 ha ricevuto il Crystal Award dal World Economic Forum di Davos.

Midori è Professore Illustre di Violino del Curtis Institute of Music. In precedenza, ha tenuto la cattedra Jascha Heifetz presso la Thornton School of Music della University of Southern California. È anche artista ospite d’eccezione al Peabody Institute della Johns Hopkins University, professore onorario al Conservatorio Centrale di Musica di Pechino e professore ospite sia all’Università Soai di Osaka che al Conservatorio di Musica di Shanghai. Durante l’estate insegna regolarmente allo Steans Music Institute di Ravinia e al Weimar Meisterkurse.

Nata ad Osaka nel 1971 Midori ha iniziato fin da piccola lo studio del violino con la madre, Setsu Goto, e ha debuttato nel 1982 con la New York Philharmonic diretta da Zubin Mehta, ricevendo una standing ovation e l’impulso per l’inizio di una splendida carriera.

Midori suona il Guarnieri del Gesù ‘ex-Huberman’ del 1734. Usa quattro diversi archi – due di Dominique Peccatte, uno di Francois Peccatte e l’altro di Siefried.