Paolo Rossi

Paolo Rossi

Attore

Nato nel 1953 a Monfalcone, milanese d’adozione, Paolo Rossi spazia da trent’anni dai club ai grandi palcoscenici, dal teatro tradizionale al cabaret, dalla televisione al tendone da circo: ovunque ha proposto il suo personale modo di fare spettacolo che, pur immergendosi nelle tematiche contemporanee, non prescinde dall’insegnamento dei classici antichi e moderni, da Shakespeare a Molière, dalla Commedia dell’Arte a Brecht.
Esordisce come attore nel 1978 in Histoire du Soldat regia di Dario Fo.

Alla fine degli anni ’80 si impone sulla scena con gli spettacoli Recital, Chiamatemi Kowalski (1987), The Times They Are a-Changin’, cui seguono Le Visioni di Mortimer (1988) e La Commedia da due lire (1990), regia di Giampiero Solari. Nel 1992 approda alla televisione con Su la Testa su Rai 3. Nel 1994-1995, Rossi partecipa alle molte puntate di Il Laureato di Piero Chiambretti su Rai 3; nel 1997-98 conduce Scatafascio, trasmesso su Italia1 e sarà ospite per più stagioni a Che tempo che fa di Fabio Fazio.È del 1995 Il Circo di Paolo Rossi, spettacolo itinerante. Seguono Rabelais (1996); Romeo & Juliet – Serata di Delirio Organizzato (1998); Questa Sera si Recita Molière – Dramma da ridere in due atti (2003), Il Signor Rossi e la Costituzione (2004). È del 2005 Il Signor Rossi contro l’Impero del male, progetto multiculturale a cui ha contribuito un cast di artisti italiani e internazionali.

Nel 2008 torna in scena con Sulla strada ancora in cui Rossi racconta al pubblico le sue vicende personali di un anno difficile.
Il 2009 comincia con il percorso di ricerca che culminerà nel 2010 con in successo di pubblico Il Mistero Buffo di Dario Fo, produzione La Corte Ospitale, nella stagioni 2010-2011 e 2011-2012. Lo spettacolo è stato rappresentato anche alla Union Chapel di Londra e presso l’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles.
A settembre 2010 dirige Il Matrimonio segreto di Domenico Cimarosa prodotto dal Teatro Sperimentale di Spoleto. A dicembre 2011, per il Teatro San Carlo di Napoli, firma la regia di Il marito disperato di Cimarosa. Sempre per lo Sperimentale di Spoleto dirige nel 2014 il particolare dittico Alfred, Alfred! – Gianni Schicchi. È del maggio 2012 Confessioni di un cabarettista di m., tre puntate di uno spettacolo televisivo registrato alla Corte Ospitale di Rubiera in un tendone del circo Togni e trasmesse su Sky Tv.
A novembre 2013 debutta con il suo nuovo spettacolo L’amore è un cane blu, la conquista dell’Est, scritto dallo stesso Paolo Rossi, con Stefano Dongetti, Alessandro Mizzi e Riccardo Piferi; con lui su palco l’ormai storica band I Virtuosi del Carso guidati da Emanuele Dell’Aquila, chitarrista e spalla naturale di Rossi in tutti i suoi lavori.