Valentina Lisitsa

Valentina Lisitsa

Pianoforte

Nata nel 1973 a Kiev, in Ucraina, comincia a suonare il pianoforte all’età di tre anni, esibendosi nel suo primo recital da solista già l’anno successivo. Dopo essere entrata alla Music School for Gifted Children, studia con Ludmilla Tsvierko al Conservatorio di Kiev. Nel 1991 vince il Murray Dranoff Two Piano Competition insieme ad Alexei Kuznetsoff. La coppia convola a nozze l’anno seguente e decide di fare il grande salto: trasferirsi negli Stati Uniti. Nel 1995 Valentina debutta al Mostly Mozart Festival New York al Lincoln Center e in seguito si esibisce in gran parte del mondo in sale prestigiose come la Wigmore Hall di Londra e il Musikverein di Vienna.

Nel 2006, quando la sua carriera sembra arrivata ad uno stallo, Valentina Lisitsa trova la fama internazionale attraverso internet: un DVD girato dal marito mentre Valentina suona i 24 Études di Chopin, caricato su YouTube dalla coppia, fa salire alle stelle il numero delle vendite dell’inedito su Amazon. Da allora, i suoi video su YouTube hanno allargato la cerchia dei suoi sostenitori, portandola nel 2012 ad esibirsi in un recital alla Royal Albert Hall.

Pianista dalla musicalità folgorante e audace, la Lisitsa ha rapidamente trasformato il suo successo su internet in una strepitosa carriera concertistica, debuttando all’Auditorium della Berlin Philharmonie nel febbraio del 2013, aprendo il 92simo Street Y con un programma scelto dal pubblico, e suonando in tutta Europa, Stati Uniti, Giappone, e a Brisbane, Seoul, Mexico City, Hong Kong, Taiwan, e ai BBC Proms.

I suoi prossimi impegni prevedono tournée negli Stati Uniti, in Europa e in Canada, con recital, concerti solistici (Rachmaninov, Beethoven, Mozart), e musica da camera (dedicandosi in particolare a Brahms).

Nel 2012 Valentina Lisitsa firma un contratto in esclusiva con Decca Classics. Nello stesso anno, il recital alla Royal Albert Hall, di cui è stata resa possibile la prenotazione del CD e del DVD la sera stessa del concerto, è seguito dalla pubblicazione di un doppio CD con l’integrale dei concerti di Rachmaninov insieme alla Rapsodia su un tema di Paganini, eseguiti con la London Symphony Orchestra diretta da Michael Francis, e di un CD e un LP di un recital incentrato esclusivamente su Liszt. Nel 2014, la Decca pubblica Chasing Pianos, un album dedicato alla musica per pianoforte di Michael Nyman interpretata da Valentina per celebrare il settantesimo compleanno del compositore. Il CD integrativo, della durata di più di 110 minuti, con le interpretazioni delle colonne sonore di Nyman per gli apprezzatissimi film The Piano e Wonderland, comprende tutta l’opera musicale per pianoforte di Nyman che sia stata pubblicata. Nello stesso anno esce l’album Études, con gli Studi sinfonici di Schumann e gli Studi op. 10 e op. 25 di Chopin. Nel marzo 2015 viene pubblicata la sua incisione della musica per pianoforte di Philip Glass, mentre a ottobre Valentina si rivolge a Scriabin per incidere Nuance, una collezione di opere di minor fama per pianoforte solo, che include quella che si ritiene essere la prima registrazione del Duetto in Re minore per due soprano e pianoforte.