STAGIONE AUTUNNO 2020


STAGIONE AUTUNNO 2020

STAGIONE AUTUNNO 2020 | ASSOCIAZIONE TEATRALE PISTOIESE

In un momento storico così difficile come quello che stiamo attraversando, lo spettacolo dal vivo risponde con un invito rivolto a tutti: volare alto, nonostante il peso di eventi e situazioni, sostenuti dalla creatività, dalla fantasia, dal coraggio della parola e dal respiro della musica. Senza smettere di sognare e di far sognare.
Trovano spazio ed espressione le molte e diverse ‘anime’ dell’Associazione Teatrale Pistoiese in questa stagione ricca e articolata, all’insegna della multidisciplinarietà: 18 titoli (incluso proprie produzioni) tra prosa, musica (i concerti delle stagioni Sinfonica e Cameristica, in collaborazione con Fondazione  Pistoiese Promusica) e teatro ragazzi (con “Infanzia e città”).


MUSICA DA CAMERA

La 59ma Stagione di Musica da Camera Promusica, bruscamente interrotta a marzo a causa dell’emergenza Covid-19, riprende il suo “Canto di ringraziamento”, traendo spunto dal titolo del concerto inaugurale dello scorso mese di Gennaio dedicato a Piero Farulli, attraverso 3 appuntamenti musicali, recuperati nei mesi di novembre e dicembre presso il Piccolo Teatro Mauro Bolognini.

Attraverso programmi caratterizzati da grande varietà di repertorio, 3 solisti, con alle spalle storie di vita molto diverse, metteranno in mostra le loro qualità strumentali ed interpretative: passeremo così dalle raffinate trame della “Serenata per una Musa”, proposta, attraverso un variegato programma, dall’arpa di Anaïs Gaudemard, al talento nascente di Alexandra Dovgan, pianista tredicenne, presentata dal grande pianista Grygory Sokolov come strumentista dal “talento armonioso in modo raro”, per concludere infine col virtuosismo del violino di Oleksandr Semchuck, brillante interprete e docente di fama internazionale.

Un breve ma significativo viaggio che condurrà il pubblico della “cameristica” attraverso la consueta varietà di colori e sfumature musicali che testimoniano come la musica sia capace di entrare in contatto con chiunque apra all’ascolto la propria mente.

— Massimo Caselli Direttore Artistico Stagione Musica da Camera Promusica


SINFONICA

Possiamo domandarci quale sia lo scopo della musica d’arte, se ne esista uno, molti o nessuno. Certamente da secoli essa è vissuta come un’esperienza di condivisione fra le persone nella bellezza: un incontro ideale che trascende tempo e spazio, oppure un incontro concreto nel quale insieme ascoltiamo accadere la musica nell’irripetibile modo in cui essa si sviluppa in quel momento. Proprio questa è l’esperienza di cui tanto abbiamo sentito la mancanza in questi mesi e di cui pregustiamo il ritorno con la ripresa dei concerti della Stagione Sinfonica.

Beethoven ci attende. Ancora Beethoven? Sì, ma non per celebrarne la figura confinandola su un bel piedistallo, non per conformarsi in un semplice inchino al genio meno conformista, quanto piuttosto per farci schiaffeggiare dalla sua onestà artistica, rinvigorire dall’energia che scorre nelle sue opere, incoraggiare dalla sua coerenza, abbracciare da una musica capace di rendere più ricca la nostra esperienza di vita, qui ed ora. Insomma, per imparare!

In questo spirito risuoneranno le note dei primi appuntamenti di una Stagione che vedrà anche il debutto a Milano dell’Orchestra Leonore. Ripartiamo con la serenità, la pazienza e la determinazione che servono nei momenti di difficoltà, nel segno di un benefattore dell’umanità che in tutte le prove della sua vita non ha mai rinunciato a cercare, e trovare, la libertà nella bellezza.

— Daniele Giorgi Direttore Artistico e Musicale Orchestra Leonore e Stagione Sinfonica Promusica


SINFONICA E CAMERISTICA PROMUSICA - autunno 2020

CLICCA QUI PER LA STAGIONE COMPLETA