mercoledì 9 dicembre 2015, ore 21

Sinfonica - Stagione 2015-2016

Orchestra Leonore – Fondazione Promusica

Daniele Giorgi
direttore

Silvia Careddu
flauto

Andrea Zucco
fagotto

Antonio Vivaldi
Concerto in Sol minore per flauto traverso, archi e basso continuo RV 439  “La Notte” 

Richard Strauss
“Metamorphosen”, Studio per 23 archi solisti

Antonio Vivaldi
Concerto in Si bemolle maggiore per fagotto, archi e basso continuo  RV 501 “La Notte”

Arnold Schönberg
“Verklärte Nacht” Op. 4 (versione per orchestra d’archi del compositore)

Un concerto dedicato alla Notte: “luogo immaginario” di ogni metamorfosi.
Silvia Careddu, primo flauto dei Wiener Symphoniker, e Andrea Zucco, primo fagotto dell’Accademia di Santa Cecilia, saranno i solisti dei Concerti vivaldiani ispirati alla Notte, due deliziosi camei che introdurranno i due maggiori capolavori di tutti i tempi del repertorio per archi: Metamorfosi, composto da Strauss già ottantenne nei mesi conclusivi della seconda guerra mondiale, e Notte Trasfigurata, opera del 1899 di uno Schönberg appena venticinquenne e ancora dedito a magnificare le possibilità dell’armonia tradizionale. Quarantacinque anni separano queste vette di travolgente intensità, eppure entrambe rappresentano il culmine e il canto del cigno del tardo romanticismo musicale: un’esperienza emotiva imperdibile.