Daniele Giorgi

Daniele Giorgi

Direttore

Direttore d’orchestra, compositore e violinista, Daniele Giorgi considera una ricchezza irrinunciabile dedicarsi alla musica da più prospettive.

Dal 2014 è Direttore Musicale dell’Orchestra Leonore e Responsabile della programmazione artistica della Stagione Sinfonica Promusica. È inoltre ideatore e Direttore Artistico di Floema, progetto per un ecosistema musicale incentrato sullo sviluppo di un modello innovativo e sostenibile di interazione fra istituzione musicale e territorio.

Nominato a ventotto anni violino di spalla dell’ORT – Orchestra della Toscana nel 1999, nel 2003 inizia a dedicarsi alla direzione d’orchestra sotto la guida di Piero Bellugi e Isaac Karabtchevsky. Nel 2004 è pluripremiato al Concorso Internazionale per Direttori d’Orchestra “Antonio Pedrotti” di Trento (dove oltre al secondo premio assoluto si aggiudica anche il premio speciale del pubblico e il premio per la migliore esecuzione del brano di musica contemporanea), e da quel momento è invitato sul podio di numerose orchestre tra cui la Haydn Orchester di Trento e Bolzano, l’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, l’Orchestra di Padova e del Veneto, l’ORT – Orchestra della Toscana. Negli anni successivi viene regolarmente invitato al Cantiere d’Arte di Montepulciano, festival internazionale fondato nel 1989 da Hans Werner Henze. Nel settembre 2006 dirige la prima esecuzione italiana di “Die beiden Pedagogen” di Mendelssohn al festival Sagra Musicale Umbra sul podio dell’Orchestra della Toscana. Nel 2008 è preparatore della Symphonica d’Italia per i concerti diretti da Lorin Maazel.

Appassionato e infaticabile servitore della musica, Daniele Giorgi ha privilegiato progetti di ampio respiro, convinto dell’importanza di un autentico e duraturo rapporto umano come base di una significativa esperienza artistica: da questo suo approccio umanistico alla musica nasce e si sviluppa l’Orchestra Leonore, un gruppo di musicisti scelti non solo per le loro qualità strumentali ma anche per la loro attitudine alla condivisione e all’ascolto reciproco, insieme al quale dar forma a un’idea possibile di futuro per la musica d’arte.

Orchestral conductor, composer and violinist, Daniele Giorgi believes dedicating oneself to music from various perspectives to be a fundamental treasure.
Since 2014 he has served as Music Director of the Orchestra Leonore and Head of Artistic Programming of Promusica’s Symphonic Season. He is also creator and Artistic Director of “Floema”: a project for a musical ecosystem that focuses on the development of an innovative and sustainable model of interaction between musical institutions and the community.
Concertmaster of the ORTOrchestra della Toscana since 1999, in 2003 Giorgi began honing his orchestral conducting skills under the guidance of Piero Bellugi and Isaac Karabtchevsky. In 2004 he won Second Prize (sole winner) at the eighth edition of the Antonio Pedrotti International Competition for Orchestral Conductors held in Trento, garnering both the special audience award and the award for best performance of a contemporary music composition as well. From that moment forward he has collaborated with numerous orchestras including the Haydn Orchester of Trento and Bolzano, the Orchestra del Teatro Lirico of Cagliari, the Orchestra Filarmonica Marchigiana, the Orchestra di Padova e del Veneto, the ORTOrchestra della Toscana and the Czech Chamber Philharmonic. Since 2006 Giorgi has been invited numerous times to the Cantiere d’Arte of Montepulciano, an international festival founded in 1989 by Hans Werner Henze. In September 2006 he was invited to the “Sagra Musicale Umbra” at the helm of the Orchestra della Toscana for the Italian premiere of Mendelssohn’s Die beiden Pedagogen. In 2008 he served as rehearsal conductor of the Symphonica d’Italia for concerts led by Lorin Maazel.
In 2018 with the appointment as Director tutor, he began his collaboration with OGI-Italian Youth Orchestra.
He has collaborated with soloists such as Juliane Banse, Yuri Bashmet, Kolja Blacher, Stanislav Bunin, Renaud Capuçon, Roberto Cominati, Enrico Dindo, Ingrid Fliter, Alban Gerhardt, Ilya Grubert, Freddy Kempf, Viktoria Mullova, Miklós Perényi, Boris Petrushansky, Ivo Pogorelich, Alexander Romanovsky, Baiba Skride, Viktor Tetriakov, Francois-Joel Thiollier.