Vilde Frang

Vilde Frang

Violino

Notata giovanissima per la sua espressività e completo dominio tecnico, Vilde Frang è considerata la più interessante violinista della sua generazione. Nel 2012 le è stato assegnato il prestigioso Credit Suisse Young Artists Award e nel 2013 è stata invitata per il debutto al Festival di Lucerna con i Wiener Philharmoniker diretti da Bernard Haitink. Tra le maggiori orchestre internazionali con cui collabora spiccano la London Philharmonic Orchestra/Vladimir Jurowski, St. Petersburg Philharmonic/Yuri Temirkanov, Symphonieorchester des Bayerischen Rundfunks, Mahler Chamber Orchestra, Philharmonia, Basel Kammerorchester, Orchestre de Paris.

Vilde Frang è invitata come solista e in ensemble da camera ai Festival di Schleswig-Holstein, Mecklenburg-Vorpommern, Rheingau, Gstaad, Verbier e Lucerna.

Collabora abitualmente con Gidon Kremer, Yuri Bashmet, Martha Argerich, Julian Rachlin, Leif Ove Andsnes e Maxim Vengerov; insieme a Anne-Sophie Mutter e la Camerata Salzburg è stata in tournée in Europa e negli USA suonando il Doppio Concerto di Bach. Nella prossima stagione terrà numerosi recital in duo con il pianista Michail Lifits, toccando Londra, Amsterdam, Ginevra, Milano e altre città italiane; sarà artista residente per un progetto sulle Sonate di Mozart al Park Avenue Armory di New York.

Vilde Frang registra in esclusiva per Warner Artist. Il suo debutto discografico è stato premiato dall’Edison Klassik Award e dal Classic BRIT Award. Il disco con programma solistico è stato altrettanto acclamato, selezionato come “Editor’s Choice” da Classic FM Magazine e premiato con il Diapason d’Or e l’Echo Klassik Award. L’ultima registrazione dedicata ai Concerti di Tchaikovsky e di Nielsen ha ricevuto il Deutsche Schallplattenpreis.

Nata in Norvegia nel 1986, Vilde Frang ha studiato a Oslo e si è successivamente trasferita in Germania per perfezionarsi con Kolja Blacher alla Musikhochschule di Amburgo e con Ana Chumachenco alla Kronberg Academy.

Suona lo Stradivari “Engleman” del 1709, prestatole dalla Nippon Music Foundation.